27 gen 2015

Di bianco vestita...




Dicono che ci si vesta molto in base agli stati d'animo,
che il colore dei vestiti che si indossano parli di te...

Non so bene a cosa corrisponda il colore Bianco ma ultimante ne vado matta.
Ho letto da qualche parte che
il bianco esprime speranza nel futuro, fiducia nel prossimo, rappresenta lo stato di purezza e voglia di cambiamento.

Non sapevo di avere un "guazzabuglio" interiore cosi acceso?! ;)
chissà quando prediligo il total black che succede dentro la mia testa!!!?

Maglie, magliette e pelosotti...tutti in bianco.






Con l'aumentare del freddo aumenta anche la lunghezza del pelo che uso...;))
ecco qualche scatto prima di trasformarmi nella Donna delle Nevi!






Io molto piu' semplicemente
quando indosso il bianco in inverno penso alla neve,
 candida e soffice,
cosi mi viene subito voglia di avvolgermi in un grande maglione o un bel pellicciotto.



E' ovvio che se tutto questo invece di immaginarlo seduta alla mia scrivania ,
 accadesse realmente
e fossi in un bel rifugio, in montagna con la neve vera e una grande cioccolata in tazza
la mia espressione sarebbe ancor piu' solare!

bacio!!!

M.V




16 gen 2015

La mia FUGA con Antonella.






Dopo un periodo pieno di cose da fare,
 decisioni da prendere e una buona dose di stress 
quello che piu' mi ci vuole è una vera e propria 
 FUGA.

Faccio due chiacchiere con Antonella e un momento dopo abbiamo già preso il volo per Parigi.....

Ed eccoci qua, 
in questa meravigliosa città, piena di lucine natalizie, 
gente che spensierata cammina per le vie, negozi pieni, tutti alla ricerca del regalo perfetto, locali, bar, caffè....

e  Noi,

 arrivate cariche di stress dall'Italia, con una borsa e poco di piu' per non dover pensare nemmeno
 a cosa  indossare la mattina.

Inizia cosi' la nostra settimana parigina.



Ci infiliamo subito in uno dei tanti caffè e li
 chiacchierando, fra una sigaretta e una risata,
 senza nemmeno rendercene conto nascono nuove idee, 
Anto tira fuori la sua "matitona" magica e senza volere abbozza sulla tovaglietta del tavolo 
qualche nuovo modello per la collezione  estiva di
Fanfulla.





Via di metro, camminate chilometriche, 
passeggiate con il naso all'insu' alla ricerca dei mercatini piu' strambi, 
dei negozi di chincaglierie, 
di quelli di oggettistica orientale...
tutto terreno buono per far nascere le idee e stimolare la creatività.
Cosi' mi insegna Anto.

Poi un caffè nel Marais, poi un'altro ancora, un pranzetto a Montmartre, una cena ai piedi della Tour Eiffeil...







La settimana scorre veloce, ma noi pur sapendo di essere in ferie 
non resistiamo alla tentazione e ci perdiamo per ore e ore all'interno di questi enormi magazzini 
pieni di tessuti di ogni tipo, colore, e fantasia...




E li dove a me pare tutto scintillante e bellissimo,
osservo Antonella che con estrema cura guarda, tocca, prende e lascia per poi riprende i pezzi di tessuto piu' impensabili, 
quelli che nessuno degnerebbe di attenzione con tanta scelta e varietà...

Ma lei si innamora 
e come succede nelle storie piu' belle, non ha occhi che per lui...proprio quel tessuto li.

Mi guarda con gli occhi sgranati e la testa già piena di idee, abbozza velocemente qualcosa con le parole che ovviamente non comprendo al volo e li capisco esattamente cosa vuol dire avere quel maledetto estro, 
quello che tutti vorrebbero copiare, 
quello che tutti vorrebbero avere.



E' cosi che nascono le borse di Antonella, 
ed è per questo che una Fanfulla risulta cosi bella...
perchè è piena di lei, piena di ricerca,  piena di personalità, piena di storia.

E' stata una settimana di grandi emozioni, novità,  profumi, colori, cibi, chiacchiere, risate...tante risate...una settimana bellissima, in una bellissima città e con una bellissima persona.
un bacione Anto e grazie.


Kiss Kiss Mi

www.fanfullarobadamatti.it